Non so se siamo fissate noi mamme o i nostri figli.
Sta di fatto che mare+bambini=conchiglie! Ed è così che, 200° all’ombra, umidità e zanzare stile Amazzonia, in una uggiosa mattina di luglio, mi avventuro con le mie figlie a riva, per raccogliere, come ogni estate, conchiglie. Saltelliamo qua e là per scansare le alghe che le onde hanno portato sul bagnasciuga e fra un granchietto morto, una medusa spiaggiata e centinaia di schifezze non meglio identificate, ecco che una delle mie “Polpettine” mi arriva trionfante con la chinchiglia più grande che io abbia mai visto. Poco dopo ci accorgiamo che è un’ostrica! Un’ostrica chiusa! Meraviglia delle meraviglie! L’apriamo ansiosi e speranzosi di trovarci dentro l’intera collezione dei gioielli reali della regina Elisabetta, ma ovviamente c’era solo robaccia appiccicaticcia. Non ci arrendiamo, perché ormai siamo galvanizzate e allora pronti e via… la raccolta ha inizio!
Una cozza, due cozze, un’intera impepata di cozze! E una vongola, una tellina, ancora ostriche e conchiglie, conchigliette e chioccioline… Insomma, morale della favola, siamo tornate a casa con una borsa piena di conchiglie puzzolenti. Ovviamente, guardandole mi sono venute mille e cinquecento idee sul loro utilizzo e un po’ alla volta le posterò tutte. Per ora partiamo con il primo tutorial.

Ho trovato un vecchio porta chiavi, praticamente distrutto, così ho pensato di riciclarlo salvando l’anello grosso dove poi infilerò le chiavi.

 Materiali

  • Conchiglie.
  • Anello portachiavi
  • Anellini in metallo (io ho usato quelli del diametro di 5mm ma li avrei voluti più grandi)
  • Pinze a punta piatta
  • Trapano per hobbistica
  • Smalto colorato per unghie e/o colori a tempera
  • Pennello a punta sottile
  • Nastro carta
  • Monete, nastri, ecc… per la personalizzazione finale

 Catenella

Creiamo una catenella con degli anellini di metallo. Prendiamo le nostre pinze e allarghiamoli leggermente così da poterli infilare uno dentro l’altro. Alla fine chiudiamo l’ultimo anellino sull’anello piu grande (quello dove agganceremo le nostre chiavi).

Lucidatura

Laviamo le nostre conchiglie, io ho usato bicarbonato, aceto e limone perché la loro puzza è un avversario temibile.
Se volete potete colorarle con colori a tempera o con un semplice smalto per unghie, se invece preferite il loro colore naturale, vi consiglio di lucidarle con uno smalto trasparente che oltre a renderle più luminose le renderà (cosa molta più importante) più resistenti; se non le colorate vi si spaccheranno quasi tutte quando andrete a bucarle.

 Foratura

Non vi dirò che è facile. Anzi. Molti dicono di riuscire a forare una conchiglia con un ago o con un chiodo, ho letto addirittura che qualcuno le ha forate con un paio di forbicine per le unghie. Io, le ho provate tutte. E l’unica soluzione è stata ricorrere a un trapanino di quelli per hobbistica.

Posizioniamo la nostra conghiglia su di una superficie morbida e fissiamola con del nastro carta. Con Santa Pazienza e “mani di velluto” iniziamo a bucare delicatamente, ma con decisione, la nostra conchiglia. Evitate di premere con troppo vigore perché la conchiglia potrebbe rompersi.

  L’aggancio

Prendiamo altri anellini (come quelli usati per la catenella) e infiliamoli in ogni conchiglia, usatene un secondo per congiungere l’anello della conchiglia alla catenella creata prima.

 

 Finiture

Per dare un tocco di classe e personalizzare il nostro portachiavi, possiamo colorare con delle tempere due monete da 5 cents. Infine con un pennello molto sottile scriviamo quello che vogliamo sulle monete. Io ho scelto le iniziali di MammaTella. Ora prendiamo le monete, buchiamole e agganciamole al resto del porta chiavi come fatto con le conchiglie.

Conclusioni

Per concludere potete sbizzarrirvi con fiocchi o decorazioni, io ho optato per un fiocchetto a pois fissato con colla a caldo.

 

 

Spero che questo tutorial vi sia stato utile, lasciate nei commenti consigli, domande, critiche e sopratutto le foto della vostra creazione.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo