Tornando da scuola con le mie “salsiccette” ci imbattiamo in una casa addobbata a festa.
Un trionfo inimmaginabile di fiocchi azzurri. In cima a caratteri cubitali  un gigantesco Benvenuto.
“Ohhhhhhh!!! Mamma, guarda!!! C’è un super compleanno!”
“Ma no amore!” rispondo prontamente “è arrivato un nuovo bimbo. Lì su c’è scritto Benvenuto!”
Dieci secondi di beato silenzio e poi come un terremoto di magnitudo 10 della scala richter, la fatidica domanda: “Mamma, ma come arrivano i bambini?”
“Dunque….” questa è stata la prima parola che mi è venuta in mente, cercando di temporeggiare. Intanto ricordavo che quando ero bambina ho fatto la stessa domanda a mia madre, e lei, placida, mi disse “Ti ha portato la cicogna” punto.
Ho sempre creduto a tutte le cavolate che mi propinava mia madre e non mi sono mai fatta tante domande.
“Vabbè, mi ha portato la cicogna, che c’è di strano?”.
Le cose che diceva le accettavo e basta, così, per fede, come per Babbo Natale. Molti si chiedevano “ma se non ho un camino, come entra in casa?”. Io no. Io pensavo “Bho, entrerà dalla finestra, dalla porta, dai termosifoni, ….’zzi suoi! Basta che mi porta i regali!”
Ma quelli erano i fantastici anni ’80.
Gli anni del ‘si dorme dopo i puffi’.
Gli anni in cui se avevi due linee di febbre restavi a casa una settimana servita e riverita.
E se eri così fortunata da beccarti una malattia esantematica, ricevevi anche visite da amici e parenti, regali e un ovetto di cioccolata per ogni dose di antibiotico.
Ma le mie polpettine sono figlie del 2000, quindi rispondere “I bambini li porta la cicogna” avrebbe scatenato tutta una serie di domande allucinanti del tipo:
“E come fa la cicogna a portarli? Non è così forte, è solo un uccello!”
“E dove li prende i bimbi la cicogna? Esiste una fabbrica di bambini come quella di Babbo Natale?”
“E cosa ci guadagna la cicogna?”
Così ho deciso di dire la verità, o meglio, mezza verità.
“I bambini nascono e crescono nella pancia delle mamme”.
Che ingenua che sono……
Cosa pensate che possano avermi risposto?
“E come entrano nella pancia?”
Se avessi una GIF della mia espressione in quel momento ve la posterei…..
Ma pensando alla cicogna mi è venuta un’idea carina, semplice e veloce per realizzare un piccolo baby calamita. Se mi fosse venuta in mente prima, vi assicuro, che le avrei regalate insieme ai confetti al battesimo delle mie principesse.
Buon tutorial e in bocca alla cicogna!

Materiali

  • Un sasso grande e uno piccolo
  • Un nastrino colorato sottile
  • Un nastro più grande
  • Colla vinilica
  • Colla a caldo
  • Calamita a bottone

Testa

Faccia, baby, sassoPrendiamo un piccolo sasso bianco e rotondo e disegnamo con un pennarello un piccolo occhio e un sorriso. Con un pastello color carne coloriamo le guance del nostro bebè.

Corpo

Corpo, bebè, fascePrendiamo il sasso più grande e spennelliamolo con colla vinilica. Partendo dall’alto “fasciamo” il corpo del nostro bebè con un nastrino colorato (di raso è più bello, ma io non lo avevo) e lasciamolo asciugare.

Assemblaggio

Corpo, bebè, calamita, sassiUniamo la testa al corpo con la colla a caldo. Teniamo insieme i due sassi per alcuni secondi facendo un pò di pressione. Se i sassi sono troppo grandi e pesanti la colla a caldo non sarà sufficente a tenere insieme le due parti, quindi dovrete ricorrere al silicone trasparente. Una volta incollate le due parti possiamo incollare la nostra calamita sul retro del corpo, sempre con la colla a caldo.

Tocco Finale

Baby, sasso, nastroDal momento che i bambini li porta la cicogna, ho pensato di avvolgere il nostro piccolo Baby calamita in un accogliente nastro di raso rosa ( il mio Baby calamita è una femminuccia).

P.s. se preferite la versione impacchettata potete aggiungere un magnete dietro al nodo del fiocco e il gioco è fatto.

Considerazioni

Baby calamita con cicognaNon ho resistito alla tentazione….il mio Baby è in viaggio….chi sarà la fortunata?

Spero che questo tutorial vi sia stato utile, lasciate nei commenti consigli, domande, critiche e sopratutto le foto della vostra creazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo