Terzo e ultimo tutorial per questo Halloween 2017. Eccezionalmente questo tutorial, tutto da mangiare, sarà diviso in tre parti:

  • Primo
  • Secondo
  • Dolce

So che vorreste passare subito al dolce, ma vi assicuro che le altre due portate saranno assolutamente all’altezza.
E allora….sediamoci alla nostra bella tavola imbadita e gustiamoci la prima portata: Gateau di patate, per l’occasione Gattò Vamp.
Non tutti lo conoscono, ma dopo averlo assaggiato è impossibile non amarlo.
Sono sempre in difficoltà quando mi chiedono cos’è. Come posso spiegare questa pietanza senza sminuire tanta genialità di un piatto povero, gustoso e di facile esecuzione? Così ho pensato fosse più semplice spiegare ingredienti e procedimento, ma mi son sentita dire (è successo davvero): “ahhhh, quindi è una specie di purè! Posso farlo anche con quello istantaneo? “.
Pronunciare una frase del genere al cospetto di un napoletano/a è un po’ come affermare che la pizza si può condire col ketchup o dire a un tirolese che i canederli, alla fine, sono solo delle polpette!
Il Gateau o Gattò è un’esplosione di sapore, ipercalorico, appagante, amato da grandi e piccini.
Per la preparazione ci sono svariate “filosofie”, io vi darò una veloce versione di quella di mia nonna.

p.s. Non pubblicherò il procedimento per la preparazione di questa ricetta step by step, perchè questo non è un blog di cucina.

Ingredienti

Per il Gateau

  • Patate 2kg per 6 persone
  • 2 uova
  • Grana (tanto, esagerate, esagerate)
  • Prosciutto cotto
  • Provola (PROVOLA no PROVOLONE! Se non riuscite a reperirla piuttosto non mettete niente e non pensate nemmeno per un istante di usare mozzarella!)
  • Sale (non siate parchi, il Gateau DEVE essere saporito)
  • Pepe a piacere (io non lo metto perchè le mie piccole non lo gradiscono e sapete come si dice, cavallo che vince……)
  • Burro
  • Pan Grattato

Decorazione

  • Mozzarella
  • Olive
  • Pomodoro
  • Prosciutto cotto

 

Preparazione

Lavate le patate e cucinatele con tutta la buccia in acqua bollente fin quando non risulteranno morbide. (Le patate perfette sono quelle vecchie cioè quelle che avete già da un po’ in casa).
Scolate, spellate e schiacciate le vostre patate (non è indispensabile l’uso di uno schiaccia patate, il Gateau è un piatto “rustico” e le patate possono essere schiacciate grossolanamente anche  solo con una forchetta). Aggiungete subito sale, pepe, uova e mescolate. Arrivati qui ecco le varie ” filosofie” come vi dicevo prima. Molti aggiungono latte, altri del burro, mia nonna aggiungeva della sugna o anche detto strutto. Io non ci metto proprio un bel niente perche’ il latte mi ammorbidisce troppo l’impasto, il burro lo uso già sopra per una crosta dorata e sotto per ungere la teglia e lo strutto non mi sembra adatto ai bambini.
Prendete del burro e ungete benissimo una teglia (vi prego non usate la carta forno!!!! ).
Molti adesso farebbero uno strato di patate, poi uno di grana, prosciutto e provola e poi ancora patate ecc…io personalmente aggiungo all’impasto di patate, sale, pepe, uova, tantissimo grana (almeno un etto e mezzo), prosciutto cotto e provola (se ne ho, altrimenti niente), amalgamo per bene e sistemo nella teglia ben unta il mio Gattino. Schiacciatelo un po’ così da farlo aderire bene ai bordi della teglia e livellatelo. Prendete altro grana e spolverizzate la superfice del gateau, subito dopo aggiungete del pan grattato e alla fine tanti, tantissimi fiocchetti di burro.
Infornate a… io inforno a 220° ventilato perché è fondamentale che si crei una crosticina sopra e sotto. Quando sarà “abbronzato” come se fosse stato due mesi a Zanzibar, è ora di sfornarlo.

Gateau napoletanop.s. Il gateau si conserva in frigo cotto per due giorni e potete prepararlo il giorno prima (sempre in frigo) per poi cucinarlo il giorno dopo.

Decorazione

IngredientiTagliamo due fettine di mozzarella, un’oliva nera a metà e una fettina di prosciutto cotto.

Occhi Gattò VampSpalmiamo un po’ di pomodoro al centro della mozzarella ed appoggiamoci sopra metà oliva. Facciamo lo stesso con l’altra fettina di mozzarella.
Con un coltello dalla punta sottile ( o con uno stuzzicadenti ) creiamo delle piccole “vene” all’interno del nostro bulbo oculare (la mozzarella).
Adagiamo i nostri occhi sul Gattò.
Gattò Vamp completoPrendiamo una fettina di prosciutto e tagliamola dandole una forma a mezza luna (sarà la nostra bocca) e posizioniamola sul Gattò.
Ora tagliamo dalla mozzarella avanzata due triangolini ed appoggiamoli sul prosciutto.
Lasciamo riposare il tutto qualche minuto in forno…
Buon Appetito!

p.s. Vi consiglio di prepararne sempre Tanto di Gattò, perchè per quante patate possiate usare ci sarà sempre qualcuno che vorrà il bis e il tris!

Spero che questo tutorial vi sia stato utile, lasciate nei commenti consigli, domande, critiche e sopratutto le foto della vostra creazione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo