Emily Dickinson diceva che “nessuno vascello c’è che, come un libro, possa portarci in contrade lontane”. Ed è così, almeno per me. Un libro è meglio di cento film e nessun film tratto da un libro sarà mai all’altezza del libro stesso perché leggendo immaginiamo, liberi da qualsiasi influenza esterna, cose, paesaggi, persone e situazioni come vogliamo che siano. I libri hanno la capacità di farci sognare e ci trasformano in registi di un film che è solo nostro, unico, originale e inedito. Purtroppo, però, si legge sempre meno e molte volte libri acquistati, sull’onda dell’entusiasmo, rimangano ad impolverarsi su uno scaffale. “Lo leggerò quando avrò tempo” ci diciamo, oppure ” Lo leggerò in vacanza” ci consoliamo la sera quando ci cala la palpebra. Così i giorni passano e per mancanza di tempo e voglia (preferiamo di gran lunga un programma trash che ci lobotomizzi che tenere acceso il cervello ancora per un po’) i poveri libri invecchiano e  noi con loro, e la nostra capacità di sognare. “Croccante” nasce così, dalla mancanza di tempo. Una favola della buona notte per adulti che vi portera’ via solo mezz’ora ma che vi regalerà dei dolcissimi sogni.

 

Una favola per adulti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

wp-puzzle.com logo